Speed check di Sant’Ilario a Rovereto

Comunicato stampa – Giovedì 26 marzo 2015

Stiamo leggendo sui social network e riportati dalla stampa malumori e critiche dei cittadini contrapposti a trionfali declamazioni dell’amministrazione Miorandi.
Siamo convinti che i limiti vadano rispettati, senza se e senza ma.
Non capiamo però quale logica stia dietro la scelta del posizionamento dello speed check esclusivamente a Sant’Ilario.
Altre aree sembrano avere necessità e indici di pericolosità maggiori: Via Benacense, Via Bettini, Viale dei Colli, Corso Verona, Via Santa Maria… e chissà quante altre.
Se l’idea dell’amministrazione è quindi, giustamente, di far rispettare i limiti di velocità, ci saremmo aspettati di trovare le colonnine anche in zone molto più sensibili e vicine a scuole e asili.
Sappiamo che c’è stata una petizione, ma quante petizioni giacciono in comune e in provincia inascoltate, forse le petizioni che portano nelle casse del comune multe inutili hanno un canale privilegiato?
Imputiamo all’amministrazione di non aver effettuato alcuno studio nè di aver informato a dovere la cittadinanza.
Forse il sindaco crede che multare sia più formativo che informare.
Noi siamo del parere opposto.
L’effetto che ha ottenuto questa politica è l’odio atavico che molti concittadini stanno esprimendo nei confronti dei limiti di velocità in genere.
La partecipazione della cittadinanza al governo della città è altra cosa rispetto a “piazzare” qualche autovelox in giro, ma serve a comprenderne le necessità e trovare insieme una soluzione.
La vessazione, infatti, non ha effetti formativi, ma serve solo a ripianare bilanci inconsistenti e, seppur irreprensibili dal punto di vista formale, poco chiari e contrari a ogni buon senso di trasparenza.

MoVimento 5 Stelle Rovereto

 

Annunci

La “Parola ai Cittadini”

Comunicato stampa – Lunedì 23 marzo 2015
Il Movimento 5 Stelle Rovereto vuole far provare il metodo studiato per stimolare la partecipazione democratica dei cittadini. Cercare la soluzione a problemi contingenti, far emergere problemi sentiti ma “nascosti”, decidere in modo veloce ed intuitivo la destinazione del capitolo di bilancio partecipato, sono momenti importanti nella vita democratica di un’amministrazione, Si dibatte continuamente di come si debba affrontare un percorso partecipativo, ma il primo punto è individuare le necessità e le richieste della popolazione.
La “Parola ai Cittadini” ha come obiettivo la compilazione, in tempi rapidi e con la presenza del cittadino proponente, di una lista di proposte o problemi che possano essere elaborati da percorsi partecipativi o, dove la proposte siano chiare e semplici da attuare, addirittura arrivare alla determinazione della soluzione immediata.
Martedì 24 marzo 2015, alle ore 20.30, presso il Centro Civico “Le Fucine” in via Leonardo da Vinci 5, il Movimento 5 Stelle Rovereto, alla presenza del candidato sindaco e dei candidati, proporrà alla popolazione un esempio di questo metodo ideato da Paolo Michelotto che parteciperà anche in veste di moderatore. La proposta più votata ed in linea con i principi del M5S, sarà elaborata dai gruppi di lavoro ed inserita di diritto nel programma comunale.
Invitiamo i cittadini alla massima partecipazione, per toccare con mano il futuro coinvolgimento che il Movimento 5 Stelle vuole portare all’interno dell’amministrazione roveretana.