Renzi in Trentino per far campagna elettorale alle spese dei cittadini

E’ l’ora di punta, quella in cui il centro e la periferia si contraddistinguono per il grande numero di automobili circolanti, è l’ora del traffico più soffocante, l’ora in cui gli autobus ritardano di dieci, venti minuti, a causa degli ingorghi e delle infinite rotonde che popolano Rovereto. E’ l’ora di uscire dal lavoro, per molti, e tornare a casa con il proprio mezzo, ma il viaggio sarà più lungo oggi, perché le strade sono interrotte, il trasporto pubblico bloccato. Che succede?

Ah, sì, arriva il Presidente del Consiglio in città.

Mi avvio per sentire il comizio di Renzi e mi ritrovo sotto i piedi e sotto la cupola che contraddistingue il Mart, una pavimentazione rinnovata, circondata da panche di design com’è giusto che sia, perché è arrivato il premier.

Ma dov’è Renzi? Lo vedo nel maxi schermo piazzato di fronte all’entrata del museo, lo cerco con gli occhi ma lui non c’è. E’ chiuso nel teatro Melotti, si può entrare solo su invito. All’esterno, poca la gente ad udire il Presidente versione virtuale.

E mi chiedo: chi sta pagando tutto questo? Il Pd o il Comune di Rovereto e la Provincia di Trento? Un partito con i propri rimborsi elettorali o la collettività? Il Presidente del Consiglio si è incontrato con la popolazione e gli amministratori o il segretario del Pd ha fatto campagna elettorale?

I soldi sborsati sarebbero in ogni caso soldi dei cittadini, ma almeno, se fosse il Pd a staccare l’assegno, non li pagheremmo due volte!

E poi penso: come ci è arrivato Renzi in Trentino, in Alto Adige? Con l’elicottero, con i voli di Stato, anche questa volta. Precisamente sono due gli elicotteri usati dal Presidente, uno per far spazio a lui e al suo ego, e uno per lo staff di coraggiosi, personale che comprende anche i cameraman e i fotografi. E come dimenticare l’elicottero dei carabinieri, pronti per l’apertura della cerimonia d’arrivo del capo Pd a Tassullo?

Quanto ci è costato tutto ciò? E dico CI perché sono ancora una volta le tasche dei cittadini ad essere svuotate da quel poco che rimane, sono ancora gli sforzi dei contribuenti ad essere gettati nel fumo. Sono 26mila gli euro che Renzi sperpera all’ora per i suoi spostamenti in Trentino Alto Adige.

Io non ho mai visto un 5 Stelle usare altro mezzo di trasporto al di fuori di quello classico, personale o pubblico che sia.

Fisso lo schermo, fuori assieme agli altri cittadini e mi sento preso in giro. Ma il Melotti non era chiuso? E’ stato scalzato dallo Zandonai, ora tutti i saggi di danza devono essere fatti lì, ma hanno dei costi proibitivi. Il Melotti però per il premier apre i battenti, e li chiude alla popolazione.

Sono reduce da un incontro al Liceo Rosmini in cui ho parlato di come i partiti utilizzano i soldi pubblici per fare affari privati: nel migliore dei casi ne fanno imprenditoria pubblica, nel peggiore, tangenti. Avrò illuminato qualche giovane? Proprio in questo giorno di protesta in cui in tutta Italia si manifesta contro la “buona scuola” renziana: sono più di 150mila le persone scese in piazza a Roma, Milano e Bari, tra studenti, insegnanti, personale Ata, ma non solo, anche Torino, Genova e Palermo si colorano di cortei. E Renzi è qui e ha il coraggio di dire che sì, verranno tutti ascoltati, ma sulle riforme, l’esecutivo, va per la sua strada.

Mi giro per andarmene e penso: menomale che sono a piedi, oggi sarò più veloce di ogni altra macchina finita nel caos portato dal premier e da quei cittadini che credono di poter girare liberi per la propria città..

 

Paolo Vergnano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...