Mobilità sostenibile e servizi ai cittadini

Continuiamo a punzecchiare le due coalizioni al ballottaggio roveretano per comprendere se ci saranno aperture ai concetti base che hanno caratterizzato la campagna elettorale del MoVimento 5 Stelle.

Questo sarà, per evidenti motivi di tempo prima del silenzio elettorale, l’ultimo.

Chiediamo quindi agli elettori di verificare le dichiarazioni dei due candidati sindaci per poter scegliere in autonomia ma con cognizione di causa colui che più potrà avvicinarsi alle istanze della Carta di Firenze del MoVimento 5 Stelle.

Parliamo di Mobilità Sostenibile e servizi alle famiglie.Il MoVimento 5 Stelle dalla sua costituzione nella Carta di Firenze si batte per la mobilità sostenibile, che vuol dire azioni finalizzate alla diminuzione del numero di automobili circolanti.

 

Chiediamo quindi a tutti gli elettori di controllare bene: se e quando le coalizioni si riempiranno la bocca di mobilità sostenibile, e vi propinino contemporaneamente strade ad alta velocità o circonvallazioni…. vi stanno prendendo in giro. Ma neppure si tirino indietro sul finanziamento del trasporto pubblico urbano e territoriale e sulle politiche di riempimento dei mezzi pubblici.

 

Per questo abbiamo proposto la creazione di un sistema di 7 (come le circoscrizioni) linee circolari gratuite. Linee che avranno il triplo scopo di togliere migliaia di automobili dalle strade, far risparmiare centinaia di Euro al mese le famiglie, abbattere l’inquinamento interno la città.

 

Le risorse ci sono. Infatti il candidato Valduga ha ultimamente dichiarato la riesumazione del pollicino, che fino a 10 anni fa girava gratuitamente per le vie del centro storico trasportando centinaia di passeggeri….Fu proprio l’amministrazione Valduga-padre nel 2006 a cancellarlo, in tempi di prosperità e senza indicare ai cittadini quale fosse il reale risparmio globale,  ma anzi indicando all’epoca un dato di “risparmio” decisamente fuorviante.

Siamo quindi contenti di una dichiarazione simile, ma non possiamo accettare che tale servizio gratuito sia di uso esclusivo degli abitanti del centro storico. Tutti i roveretani devono poterne usufruire e questo sarà il nostro impegno in Consiglio comunale.

Miorandi non ha ancora fatto aperture definitive in tal senso. Ma crediamo che potrebbe spingersi a pensare una sperimentazione, magari in collaborazione con  la PAT, per fare di Rovereto un laboratorio nazionale ed europeo di mobilità sostenibile.

 

A chiunque non comprenda il concetto di gratuità, ricordiamo che tutte le amministrazioni hanno sempre finanziato, con denaro pubblico, attività risultate gratuite ai fruitori. Senza mai dichiararne il costo e i beneficiari della spesa.

 

Un pensiero alle famiglie, soprattutto quelle con figli. Il vero futuro del nostro paese.

Chiediamo un’attenzione particolare, uno sforzo maggiore, prevedendo finanziamenti ad asili nido – per di aumentarne gli orari e abbassare le rette – e sostegno allo sport dell’infanzia. Non in opere faraoniche, ma in reale fruizione delle attività svolte dalle associazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...