Agricoltura

Il consumo del territorio da parte di speculazioni immobiliari sta diminuendo drasticamente la possibilità di avere un’agricoltura di qualità. Occorre invertire la rotta e sostenere le attività imprenditoriali che utilizzano la terra nel modo più naturale possibile: l’agricoltura possibilmente biologica.

Occorre quindi arrestare la costruzione di strade e immobili su terreni agricoli, dando la possibilità di ristrutturare agevolemente gli immobili esistenti.

Sostenere le aziende biologiche locali, utilizzando i loro prodotti nelle mense scolastiche. La creazione di un mercato cittadino stabile sarà l’occasione per agevolare l’incontro della domanda e dell’offerta di prodotti biologici a km0.

Eseguire una mappatura dei terreni agricoli e boschivi incolti o abbandonati di proprietà comunale, quindi affidarli a cittadini roveretani, con apposito bando e graduatoria, privilegiando la popolazione più giovane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...